giovedì, dicembre 29, 2011

Vellutata di zucchine e pangrattato croccante

Non so voi ma io dopo le abbuffate dei giorni scorsi tra panettoni, pandori e altre golosità, in questi giorni ho deciso di far riposare il mio stomachino....giusto per prepararlo al prossimo fine settimana...avete presente il cenone del 31 e il pranzo di capodanno? Ecco giust'appunto quelli!
Solo a pensarci ho già paura della quantità di portate presenti sulla tavola e alle quali non potrò dire no così oggi, ho preparato una buonissima e leggera vellutata di zucchine accompagnata da pangrattato croccante. Veramente una bella scoperta.







Ingredienti

1/2kg di zucchine tagliate a rondelle grandi
10 gr di burro Occelli
1 scalogno
300 ml di brodo
30 gr di pangrattato
olio extraveergine d'oliva

Sciogliete il burro in una casseruola, rosolateci lo scalogno e aggiungete le zucchine tagliate a rondelle grandi. Mescolate 2 minuti e versate il brodo, salate e lasciate cuocere finché le zucchine non saranno tenere. Frullate le zucchine con il loro liquido di cottura aggiungendolo gradualmente secondo la consistenza che volete dare alla vostra vellutata.
Versate la vellutata nei bicchierini lasciandola intiepidire, nel frattempo mettete il pangrattato in una padella antiaderente e lasciatelo imbiondire, solo alla fine aggiungete un cucchiaio di olio e mescolate bene. Prendetene una cucchiaiata e versatela nel bicchierino; il contrasto caldo e croccante con il  tiepido e soffice della vellutata è un'accoppiata vincente.


giovedì, dicembre 22, 2011

Lumache al pesto di funghi e noci con spolverata di tartufo



Ingredienti

320gr di pasta Benedetto Cavalieri
300gr di funghi
40 gr di noci
olio extravergine d'oliva
aglio

Soffriggete l'aglio appena imbiondirà aggiungete i funghi e lasciate cuocere, quando l'acqua è quasi asciutta versate due dita di vino e lasciate evaporare. Sgusciate le noci e spezzettatele, mettete tutto nel recipiente del minipimer e tritate.Condite la pasta con il vostro pesto e a piacere con una grattugiata di tartufo.

Buon natale a tutti voi....







Risotto agli spinaci con pistacchi e chips di prosciutto








 

Un risotto classico e semplice rivisitato per gli occhi e il palato...

Ingredienti per 4 persone
250gr di riso
1/2 kg di spinaci
una manciata di pistacchi
quattro fette di prosciutto crudo
brodo
mezzo bicchiere di vino bianco
uno scalogno
burro
olio

Cuocete gli spinaci, strizzateli bene e tagliateli a pezzetti.
In una pentola fate appassire lo calogno nell'olio e una noce di burro, aggiungete il riso, fatelo imbiondire, versate il vino facendolo evaporare.
A questo punto unite gli spinaci e fate cuocere insieme aggiungendo gradualmente il brodo.A fine cottura lasciate riposare cinque minuti nella pentola; nel frattempo tagliate le fette di prosciutto a listarelle fate cuocere cinque min. nel forno e tritate i pistacchi
Servite il risotto spolverandolo con i pistacchi tritati e le chips di prosciutto.


giovedì, dicembre 15, 2011

Muffin alle amarene





Ingredienti
200 gr di farina
150 gr di zucchero
100gr di burro occelli
2 uova
latte mezzo bicchiere
mezza bustina di lievito
un pizzico di sale
amarene fabbri secondo vostro gusto

Preriscaldate il forno a 180°.
Sbattete l'uovo con lo zucchero finché diventa quasi bianco, aggiungete il burro, gradualmente la farina, poi il lievito e un pizzico di sale. A questo punto per ammorbidire un pò l'impasto aggiungete il latte e infine qualche amarena con il suo stesso sciroppo secondo il vostro gusto. Rivestite uno stampo per muffin con dei pirottini colorati e riempiteli per 3/4. Infornate per 25 min

giovedì, dicembre 01, 2011

Muffin salati prosciutto, patate e formaggio





Che fatica!!!in questi giorni non ho più tempo neanche per respirare, mi manca poter postare ricette tutti i giorni, entrare nei vostri blog, lasciare commenti e prendere spunto dalle vostre ricette, ma il battesimo di Flora tra una settimana e l'arrivo degli ospiti quì in casa, mi sta mandando nel pallone. Oggi mi sono ritrovata anche senza pane, poco male direte voi, non fosse che io il pane lo mangio con qualsiasi cosa: non posso farne a meno! Avrei fatto volentieri il pane ma l'attesa della lievitazione mi stressa, così ho pensato che con un pò di farina e qualche ingrediente che avevo nel frigo avrei potuto fare questi muffin salati. Che ne dite? E' un'ottima idea no?

Ingredienti per 10 muffin
250gr.di farina MOLINO CHIAVAZZA
2 uova
40 gr di formaggio (quello che volete)
6 cucchiai di latte
2 patate
2 fette di prosciutto cotto
70gr di burro
1 bustina di lievito

 Lavorate le uova con il burro, aggiungendo gradualmente la farina poi il latte e il lievito. Se l'impasto è troppo duro aggiungete latte. Tagliate il prosciutto e il formaggio a quadretti piccoli piccoli e schiacciate le patate; amalgamate tutto.
Riscaldate il forno a 190 gr. nel frattempo aiutandovi con un cucchiaio riempite i pirottini con il composto .Sistemateli in una teglia per muffin e mettete in forno per mezz'ora.
Fate la prova dello stuzzicadenti, se asciutto i vostri deliziosi muffin sono pronti.
  • Et voilà!! 

martedì, novembre 22, 2011

Torta rustica con cicoria, patate e philadelphia

Ditemi chi di voi non ha difficoltà a far mangiare ai propri bambini (e a volte anche ai propri mariti) la verdura in generale e ancor peggio la tanto odiata e amara CICORIA. Ebbene ecco la ricetta che camuffa quel sapore amaro e la fa confondere con i più simpatici spinaci tanto cari a braccio di ferro. Eh, si, il gusto per certi sapori si forma già da piccoli e solo con certi trucchetti si riesce a far entrare nell'alimentazione alcuni cibi.
Ebbene, come vi dicevo, la cicoria mescolata alle patate che sono dolci, al philadelphia e due cucchiai di uovo sbattuto, assolutamente senza aggiungere sale, diventa più dolce e potete tranquillamente spacciarla per spinaci sia ai bambini che a qualche marito distratto.
Ecco la ricetta:

ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia
mezzo chilo di cicoria tagliata a pezzetti
1 confezione di philadelphia da 250gr
3 patate medie
1 uovo sbattuto.



Mettete la sfoglia in una teglietta di 20cm di diametro con la sua stessa carta (ci sarà una parte in eccesso che userete dopo per chiudere). In una ciotola mescolate la cicoria cotta e sgocciolata bene, philadelphia, le patate lesse schiacchiate con la forchetta, due cucchiai di uovo sbattuto e mescolate; versate nella teglia e chiudete con i bordi esterni della sfoglia. Spennallate col restante uovo sbattuto e mettete in forno a 220° per 25 min. Et voilà!!

domenica, novembre 20, 2011

Torta al cioccolato ricoperta con buttercream e nuova collaborazione

Buon lunedì a tutti! Oggi finalmente sono riuscita a preparare questa torta con una golosa copertura di buttercream. In tutta onestà ero talmente curiosa di provare il burro che mi è stato spedito grazie alla mia nuova collaborazione con Beppino Occelli, che non mi sono preoccupata troppo dell'interno, che è un semplice pandispagna al cioccolato con crema di vaniglia e cioccolato Mirco della Vecchia . Bè,il risultato è stato inaspettato,vi giuro, era divino!!E' vero che quando si usano prodotti di qualità la differenza c'è e si sente. Ebene voglio brevemente parlarvi di questo burro dal sapore antico, e lo faccio con molto piacere perché era veramente da tanto tempo che non ne assaggiavo di così buoni. Quelli che trovo generalmente al supermercato sono insapore ma questo, fatto con panne vive e scremate da latte ancora caldo di giornata mi fa ricordare il burro spalmato sul pane che a volte mi dava mia nonna quando ero piccola...quello si che era burro! e questo di Beppino Occelli si fa come si faceva una volta. Leggermente paglierino in primavera ed estate, quando le vacche si nutrono dell’erba fiorita dei prati, diventa più bianco d’inverno, quando si alimentano a fieno.
Il rilievo di un simbolo della montagna impresso sui panetti, come la confezione e i sigilli, sono fatti a mano e riconducono alle più genuine tradizioni casearie e contadine.

Il burro di Beppino Occelli va gustato possibilmente crudo perchè su una baguette o semplicemente al coltello è di gran lunga il preferito” (Test fra i tredici migliori burri del mondo di Wine Spectator, USA)
E’ talmente buono che si può mangiare anche da solo” (Test fra i cinque burri migliori d’Europa, The Guardian, GB)







mercoledì, novembre 16, 2011

Pasta con capperi, tonno e crostino di pane raffermo

Ci mancava solo l'influenza! In questi giorni sono stata superindaffarata perché sto organizzando il battesimo della mia bambina e proprio non immaginavo che trovare una chiesa fosse tanto complicato! Per fortuna ho cominciato due mesi prima! Ho i parenti che vengono da fuori Roma così ho pensato"facciamo il battesimo in una bella chiesa del centro"....più facile a dirsi che a farsi:
"no, noi quì non battezziamo si rivolga alla chiesa tal dei tali",
"non c'è posto per il pomeriggio se vuole la mattina","no è una domenica d'avvento non si può battezzare:è la regola!",
"si va bene ,ma la madrina e il padrino sono sposati?"
"no"
"dovete trovarne altri"
"ma non abbiamo nessun altro che può farlo"
"no allora il battesimo non si può fare".
E non finisce quì, vado in chiesa e ti dicono che non è orario per ricevere, il prete non c'è, telefono e non risponde nessuno, vi giuro un incubo. E il nulla osta della chiesa di appartenenza ne vogliamo parlare? Meglio di no. Immaginatevi  tutte queste cose e io con la bambina piccola a destra e a manca per organizzare tutto! Praticamente ogni cosa era pronta dalle bomboniere al ristorante agli ospiti che vevano comprato già il biglietto aereo tranne la cosa più importante: la chiesa. Finalmente domenica scorsa abbiamo trovato,che sospiro di sollievo!

E adesso veniamo  noi, come capirete non ho avuto molto tempo ma ho cucinato lo stesso, un piatto semplice ma buono. Bisogna pur mangiare....


INGREDIENTI per 2 persone
160 gr di pasta Benedetto Cavalieri
2 spicchi d'aglio
olio extravergine d'oliva
capperi sott'olio
una scatolina di tonno
30gr mollica di pane rafferno sbriciolata
10 gr pan grattato

Mettete a sobbollire l'acqua con il sale e cuocetevi la pasta. In una padella fate soffriggere uno spicchio d'aglio tagliato a pezzetti, aggiungete due cucchiai di capperi e il tonno, e lasciate sul fuoco per cinque minuti. In una padella a parte (altrimenti il pane assorbirà tutto l'olio )  versate un pò d'olio e quendo ben caldo mettete la mollica sbriciolata, dopo due minuti il pangrattato, quando avranno preso colore spegnete. Scolate la pasta condite con i capperi e tonno e cospargete con il pane croccante.
Buon appetito

sabato, novembre 05, 2011

Collaborazione con "VERRIGNI"

Oggi un post su una nuova collaborazione di cui vado molto fiera con l'azienda "Verrigni".
L’Antico Pastificio Rosetano Verrigni produce circa 80 formati, dalle tipologie tradizionali ai formati “giganti”, disponibili anche con semole di grano duro Kamut e Senatore Cappelli, oltre che di farro ed aromatizzate (pomodoro, spinaci, peperoncino, ortica, zafferano, basilico, funghi, tartufo).
La selezione e le miscele dei migliori grani duri, l'utilizzo dell'acqua pura del Gran Sasso d'Italia e delle trafile in bronzo e soprattutto l'essicazione rigorosa a bassa temperatura, necessaria per conservare integra la struttura amidacea della pasta, preservando i naturali processi di micro-fermentazione che danno quel gusto e caratteristico sapore della buona pasta di una volta, garantendo la capacità di assorbimento dei condimenti. Tutte queste caratteristiche introducono la Pasta Verrigni nella elite delle migliori paste italiane.
Ed ecco la bellissima scatola con una selezione di paste che mi hanno inviato:



 


Questa ed altre confezioni regalo sono acquistabili on line presso il loro sito. Ecco quì il link: http://shop.verrigni.com/

 

giovedì, novembre 03, 2011

Castagnaccio



Ed eccomi quà con un dolce non dolce preparato appositamente per mio padre. Io personalmente non ho mai amato molto il castagnaccio; anni fa mia madre lo preparava per mio padre, che da gran goloso ama qualsiasi cosa sia un pò zuccherata, poi per mia fortuna il castagnaccio è sparito dalla nostra tavola, dimenticato per molti anni.
L'altro giorno, invece, girovagando per i miei blog preferiti, ne "il ricettario di Cinzia"  lo vedo, eccolo lì l'incriminato, con un aspetto bello e invitante e allora perché non provare a farlo io stessa e vedere che effetto mi fa mangiarlo adesso. Ebbene posso confermare che il castagnaccio non mi piace!!!!Ma in fin dei conti non l'avevo mica preparato per me!!!!

Ingredienti
500gr di farina di castagne
600ml di acqua
200ml di latte
50 gr di uvetta ammollata
due cucchiai di pinoli
olio
rosmarino
preriscaldate il forno a 250gradi, in una ciotola versate la farina e gradualmente l'acqua e poi il latte mescolando per scioglire i grumi. Unite un pizzico di sale e l'uvetta. Cospargete la teglia con olio d'oliva e versateci dentro il composto,cospargete con i pinoli. Prima di infornare versate un filo d'olio di tutto il composto in modo da ottenere le crepe tipiche del castagnaccio.Fate cuocere finché si saranno formate le crepe sopra.

partecipo al contest


lunedì, ottobre 31, 2011

Nuova collaborazione con.... "Le Tamerici"



  
Oggi niente ricetta ma un piccolo post per comunicarvi una collaborazione molto interessante che ho iniziato con l'azienda "Le Tamerici".
Nata nel 1991, produce conserve alimentari di qualità, in particolare confetture e mostarde, articolate in tre linee, la Classica, la Biologica e quella da Meditazione.
L'azienda utilizza materie prime tipiche del territorio mantovano ormai dimenticate, come la mela campanina o l’anguria bianca, utilizza verdura e frutta insolita da candire, come pomodori verdi e zucca. Ogni materia prima è selezionata e lavorata fresca, rispettando tempi e metodologie particolari, che consentono di preservare colori e profumi senza far ricorso a conservanti, additivi, addensanti o antiossidanti.

Questi sono i prodotti che mi hanno inviato e vi garantisco che sono veramente dei prodotti preziosi,una combinazione di gusti, sapori e odori inusuali, un solo esempio l'unione di prugne e thè affumicato un accostamento inconsueto dal risultato meraviglioso. 

sabato, ottobre 29, 2011

Mini torte crema al rum e cioccolato




Che succede quando non si ha tempo ma si vuole fare tutto lo stesso? Che si fanno i danni e poi bisogna ripararli!!Ebbene, ieri, poiché ho iniziato una nuova collaborazione con Mirco della Vecchia ero partita con l'intenzione di preparare una bella torta crema e cioccolato, ovviamente avevo bisogno di un  pan di spagna, allora chiamo mia madre per farle guardare un pò la bambina mentre io gioco dietro i fornelli e fin quì tutto bene. Preparo il pan di spagna, lo inforno e tutta felice vado in terrazzo con mia madre. Anche fin quì tutto bene, non fosse che avevo dimenticato di mettere il timer, così quando l'odore del pan di spagna è giunto fino in terrazza putroppo era già andato. Dopo svariate imprecazioni che non sto quì a riferire, mi viene la geniale idea di comprare quello già fatto al supermercato....non sarà mica così male?
Di male in peggio. Apro la confezione e quella cosa che non si sa bene cosa sia (certo non pan di spagna!), è spaccata in due e i tre strati sono praticamente incollati. Le imprecazioni erano già finite per il pan di spagna bruciato...ricordate???Ebbene in quel momento mia figlia comincia a gridare perché è l'ora della poppata; vi giuro avrei messo una bomba nella mia cucina, accidenti a me e l'idea della torta. Poi mentre allatto mi viene una nuova idea, e se facessi delle mini torte? Allora prendo bicchieri e tazze per trovare la giusta misura e tagliare la circonferenza...finalmente esausta ho le mie tre tortine, ancora vuote ma ce l'ho fatta, la parte più difficile è andata. Manca solo preparare la crema al rum, che dopo una giornata dietro il pan di spagna , è un gioco da ragazzi e ricoprire con quel fantastico cioccolato. Sono tre tortine imperfette ma: finalmente ce l'ho fatta!!

Ingredienti per una torta 24cm (quindi non la mia)

per il pan di spagna
5 uova
160 gr. di zucchero
150 gr.di farina bianca 00 di grano tenero del MOLINO CHIAVAZZA
75 gr. di fecola di patate

Per la crema
4 uova
50 gr.di amizea amido di mais del MOLINO CHIAVAZZA
mezzo litro di latte
70 gr di zucchero
mezzo foglio di gelatina
1 fialetta di essenza al rum

1 caffe per la bagna

copertura
una tavoletta di cioccolato extra fondente MIRCO DELLA VECCHIA
1/3 di tazza di panna  hulalà


Per prima cosa dovete preparare il pan di spagna, quindi montate le uova e aggiungete lo zucchero finché non diventerà un composto soffice, quando il suo volume sarà triplicato aggiungete gradualmente la farina e la fecola setacciate.
Ungete una teglia di 24 cm con il burro e infarinatela quindi versate il composto e livellatelo. Cuocete in forno a 180 gradi per 20/25 minuti (controllate inserendo uno stuzzicadenti, se esce asciutto è cotto). Togliete dal forno e fate riposare una mezz'oretta poi procedete al tagliarlo .
Intanto preparate il caffè per la bagna e ammollate la gelatina in un pò d'acqua.
Ora procedete con la crema: fate sobbollire il latte con l'essenza al rum, nel frattempo montate i tuorli con lo zucchero e alla fine la farina quando ben gonfio unitelo al latte, mettete la gelatina strizzata e vedrete che il tutto  si addenserà. Prendete uno strato di pan di spagna e bagnatelo con un pò di caffè, senza esagerare altrimenti si romperà, rivestite con uno strato di crema, poi ancora del pan di spagna, caffè e un altro strato di crema. Coprite con l'ultima fetta di pan di spagna e mettete in frigo.
Per la copertura fate ciogliere il cioccolato con la panna a bagnomaria, spegnete e rivestite la vostra torta aiutandovi con una spatola, rimettete in frigo meglio se per una notte intera.







martedì, ottobre 25, 2011

Chocolate cake, frosting and sprinkle...ovvero il trionfo del cioccolato





Ancora cupcakes???.....ebbene si!
ecco la ricetta per questi superbuoni cupcakes di solo cioccolato.

Ingredienti per 12 cupcake

200gr di farina manitoba MOLINO CHIAVAZZA
200gr.di zucchero
60gr di cacao in polvere
100gr di burro
2 uova
1 bustina di lievito
un pizzico di sale
6/7cucchiai di latte

frosting
300gr di zucchero a velo
60 gr di cioccolato in polvere
150 di burro
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
4 cucchiai di latte

Preriscaldate il forno a 180°.
Sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete il burro, gradualmente la farina, il cacao in polvere, poi il lievito e un pizzico di sale. A questo punto per ammorbidire un pò l'impasto aggiungete i cucchiai di latte. Rivestite uno stampo per muffin con dei pirottini colorati e riempiteli per 3/4. Infornate per 25 min.Lasciate raffreddare e solo a questo punto decorate con il frosting
Per il frosting
Setacciate lo zucchero a velo e il cacao, aggiungete il burro e sbattete con il mixer a bassa velocità circa due minuti; poi uno per volta aggiungete l'estratto di vaniglia e i cucchiai di latte (potete anche non usarlo, dipende da voi e dalla consistenza che desiderate..io ne metto solo 2.)
Dopo circa 3/4 minuti sarà diventato lucido e spumoso, a quel punto il vostro frosting è pronto
Ora potete decorare i vostri cupcake...

partecipo al contest




mercoledì, ottobre 19, 2011

Fettuccine al limone



Per oggi, ma giusto per oggi voglio tralasciare i miei cupcakes e tutti i miei esperimenti con la pasta di zucchero per postare un primo piatto che amo molto, le fettuccine al limone. Vi ho già detto di quanto amo i limoni, il loro profumo, il loro colore, i ricordi che mi evocano, ma per un pò di tempo, visto che ero incinta, ho dovuto (a malincuore)  evitare di mangiarli. Oggi dopo tanto tempo finalmente torno ad utilizzare i miei adorati limoni. La pasta era buonissima!!!Ed ecco, per chi non la conoscesse, la ricetta:

Ingredienti per 4 persone

320 gr di pasta Benedetto Cavalieri
2 limoni
mezzo bicchiere scarso di vino bianco
1 scalogno
40gr. di burro
200gr. di panna da cucina

Tritate lo scalogno e fatelo appassire nel burro a fuoco basso, dopo 5 min. spruzzate col vino bianco e fate evaporare.
Nel frattempo grattuggiate la buccia dei limoni e spremete il succo di uno solo. A questo punto aggiungeteli e fate cuocere per altri 4 minuti, poi versate la panna e mescolate per gli ultimi cinque minuti.
Condite le fettuccine, impiattatele e spolverate con parmigiano.
Buon appetito!!




lunedì, ottobre 17, 2011

Chocolate cake with raspberry buttercream






Che dire, i cupcake sono diventati la mia ossessione!
Sono così belli, colorati e semplici da fare che non posso fare a meno di prepararne degli altri ogni volta che finiscono. Con un pò di fantasia ci si può sbizzarrire con colori, sapori e piccole decorazioni e anche chi, come me, ha pochissimo tempo può realizzare in 15 min. dei dolcetti che sono una gioia  per gli occhi e per il palato perciò ecco per voi la ricetta



Ingredienti per 12 cupcake
200gr di farina manitoba MOLINO CHIAVAZZA
200gr.di zucchero
100gr di burro
2 uova
1 bustina di lievito
un pizzico di sale
6/7cucchiai di latte

per il frosting
150gr di burro
300gr di zucchero a velo
4 cucchiai di latte
colorante rosso
aroma al lampone

Preriscaldate il forno a 180°.
Sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete il burro, gradualmente la farina, poi il lievito e un pizzico di sale. A questo punto per ammorbidire un pò l'impasto aggiungete i cucchiai di latte. Rivestite uno stampo per muffin con dei pirottini colorati e riempiteli per 3/4. Infornate per 25 min.Lasciate raffreddare e solo a questo punto decorate con il frosting

Per il frosting
Montate il burro con lo zucchero a velo,poi uno per voltaaggiungete i cucchiai di latte (potete anche non usarlo, dipende da voi e dalla consistenza che desiderate..io ne metto solo 2.) Infine qualche goccia di essenza al lampone e colorate con il colorante rosso fino ad arrivare al colore che  volete dare alla crema.
Ora potete decorare i vostri cupcake...



partecipo al contest




lunedì, ottobre 10, 2011

Cupcakes con frosting al pistacchio







Continuano i miei tentativi alla ricerca del cupcake perfetto!!Quello che vi propongo oggi è un cupcake con frosting al pistacchio. Stavolta però invece di buttercream ho usato un frosting al formaggio, leggermente più leggero: è stato un successone!Però se devo essere onesta anche se tutti hanno preferito questa copertura io preferisco il classico buttercream.

Ingredienti per 6 cupcakes
100gr di farina manitoba MOLINO CHIAVAZZA
100gr di zucchero
50gr di burro
un uovo
3 cucchiai di latte
mezza bustina di lievito
un pizzico di sale

per il frosting
100gr di zucchero a velo
50gr di formaggio tipo philadelphia
30gr di burro
essenza al pistacchio Flavourart
coloranti alimentari


Preriscaldate il forno a 180°.
Sbattete l'uovo col lo zucchero finché diventa quasi bianco, aggiungete il burro, gradualmente la farina, poi il lievito e un pizzico di sale. A questo punto per ammorbidire un pò l'impasto aggiungete 2/3 cucchiai di latte. Rivestite uno stampo per muffin con dei pirottini colorati e riempiteli per 3/4. Infornate per 25 min.Lasciate raffreddare e solo a questo punto decorate con il frosting

Per il frosting
Montate il formaggio con lo zucchero a velo, aggiungete il burro fuso e solo se vedete che l'impasto è ancora troppo duro un solo cucchiaio di latte (ma se mettete il quantitativo giusto di ingredienti, non ce ne sarà bisogno).Infine qualche goccia di essenza al pistacchio e colorate con il verde pistacchio (o come ho fatto io mescolate azzurro e giallo più una puntina quasi invisibile di rosso).

Buon appetito!



giovedì, ottobre 06, 2011

Cupcake al cioccolato con frosting alla vaniglia



Devo confessarvi che anch'io sono diventana un'accanita fan dei cupcakes; è vero sono di moda ma come si fa a non amarli, così graziosi, colorati, a volte eleganti...insomma ce n'è per tutti i gusti e tutte le occasioni. Ebbene anch'io voglio cimentarmi con questa ricetta.
Questo è il mio primo esperimento e devo dire che la cosa più difficile è stata ricoprire i cupcake, ma continuerò, magari ne farò talmente tanti che dovrò regalarli ai vicini ma accidenti devo riuscire a farne qualcuno perfetto come quelli del the hummingbird bakery di londra..avete presente??

Ingredienti per 12 cupcakes

250gr di farina Manitoba del MOLINO CHIAVAZZA
100gr di burro
un uovo
100gr di zucchero
3 cucchiai di cacao amaro
150gr di latte 
mezza bustina di lievito
un pizzico di sale

per la copertura
50gr.di burro
100gr di zucchero a velo vanigliato
2 cucchiai di latte
colorante rosso aromatizzato alla fragola


Preparazione della base
Montate l' uovo con lo zucchero, aggiungete il burro fuso, gradualmente la farina, il cacao , il lievito, e di volta in volta ammorbidite con il latte . mescolate il tutto amalgamando bene fino ad ottenere un composto omogeneo.
Mettete 12 pirottini nella teglia per muffin e riempiteli per 3/4, mettete in forno a 180° per 20/25 minuti.
Per il frosting
Montate il burro e lo zucchero a velo per circa un minuto e mezzo aggiungete 2 cucchiai di latte continuando a montare quando sarà bello denso aggiungete qualche goccia di colorante rosso aromatizzato finché avrà la tonalità rosa che desiderate.
Decorate i cupcake con il frosting e spolverate con cocco.


Partecipo al contest